Il patrimonio dell’Associazione: I giovani assistiti che lavorano

Attendendo con ansia e speranza la nuova normalità, saluto il Consiglio Direttivo e gli associati tutti, continuando ad esservi vicino pur restando lontano ora. In questo momento difficile la solidarietà ci riscalderà il cuore per farci sperare in un Futuro migliore. Risorgeremo più motivati di prima. Vi abbraccio virtualmente. Giovanni Ramòn❤️

insieme con voi

Dove c’è lavoro c’è dignità.
Ogni persona ha il diritto di esprimersi.
Anche chi è affetto da disagio psichico può, e deve, lavorare.
Il loro equilibrio è più fragile e la loro strada meno semplice da percorrere,
ma con un sorriso quotidiano ed una mano che aiuta a rialzarsi, il cammino sarà più semplice.